L’estasi dei girasoli della Berardenga

Il sottofondo musicale di Ennio Morricone in una scena vorticosa nella quale un simpatico e lercio individuo cerca ossessivamente il luogo in cui erano sepolti tanti dollari in oro.
La stessa, vorticosa musica, ma in un contesto e con un fine decisamente diverso: guardare in faccia ogni girasole, per vederci dentro un volto che vale più di un forziere perchè ha il dono di riempire una vita.
Il girasole più bello ha il volto ironico e puntiglioso di una rondine, il suo battito cardiaco, la sua frequenza di battute, il suo retrogusto acidulo, il suo sguardo delizioso di un sole che non tramonta mai.
Due ragazzi tedeschi con in braccio il loro bimbo per abituarlo alla bellezza e alle cose che hanno un gran senso compiuto nell’andare. Un volto fra un miliardo di girasoli.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2019 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...