Rondine nebbia quercia Berardenga

Mille gocce d’acqua per filo d’erba formano il mosaico di un tappeto d’argento, mentre la nebbia strutta dal sole ti appanna gli occhiali e inumidisce il giaccone, ti bagna le scarpe e ti fa pensare se l’ora passata a scegliere il giusto abbinamento di orecchini spaiati sia stata consona al tipo di abbigliamento scelto o d’umore.
Quel nascere sotto il segno del toro ti ha portata a diventare quercia fra le dune dense di una spiaggia di colline, coriacea ai venti gelidi maliconici, attenta agli spigoli e a cogliere particolari impercettibili.
Ironia prussiana che si volatizza come la nebbia in una mattina Berardenga, in un bussare fra atri e ventricoli, in un a volte sorriso impercettibile a bersaglio colpito.
Giostra di rondine al vento, fra pagine di libri, lacrime di profumo, gerbere ti somigliano.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2019, romanticamente e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...