Il giardino delle piante grasse di Vico d’Elsa e i “Viaggi Incrociati” di Eugenio Romano

Una collezione unica di piante grasse provenienti dai cinque continenti, nata grazie alla passione di un gruppo di cittadini e sorta su un terreno adibito a discarica abusiva di ben 6.000 metri quadri.
Un luogo dove ritemprarsi e apprezzare la magnificenza della natura nelle sue forme e nelle sue spine, un giardino aperto nei fine settimana e visitabile da chiunque, dove il verde e le piante giocano un ruolo fondamentale per il benessere fisico e psichico delle persone che lo frequentano e lo vivono.
All’interno della serra e non solo, è stata allestita la mostra “Viaggi Incrociati”, con i lavori di Eugenio Romano, esteta della campagna e raccoglitore d’opere d’arte naturali sparse per i boschi e per i campi. Titoli e testi, curati da Beatrice Frassi.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2018, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...