Giuseppe Severi, dopo settantatre anni rientra a Greve

giuseppe severi foto da il gazzettino del chianti

Arrestato dai tedeschi dopo l’8 settembre del ’43 e deportato in Germania e costretto ai lavori forzati a Dortmund, dove troverà la morte nel 1944 sotto un feroce bombardamento aereo alleato.

Sepolto a Dortmund, negli anni ’50 i suoi resti venneri trasferiti al cimitero Westhausen di Francoforte sul Meno, insieme a quelli di altri 4.500 soldati italiani.
La nipote, Stefania Severi, figlia di un fratello, ha sempre sentito in famiglia la storia dello zio, ma soli tre anni fa, viene ritrovata una lettera ufficiale da parte dell’esercito che dice ai genitori quanto era successo.
La madre ha sempre espresso il desiderio di ricercare questo figlio scomparso in guerra, e la nipote Stefania, con serena caparbietà ha ricostruito tutti i tasselli della storia e il corpo del nonno è stato trovato e riesumato alla fine di ottobre e ricongiunto, nel cimitero di Greve, ai genitori e al fratello. Ne parla anche la televisione tedesca.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, persone e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...