Palio 16 agosto 2017: Onda, il colore del cielo, la forza del mare

Il Palio dedicato al duecentesimo anniversario della nascita dello scultore Giovanni Duprè, è finito dove nessuno o pochi se lo sarebbero immaginato: la Contrada dell’Onda, il rione dove nacque e visse il grande scultore.

Uno dei drappelloni sicuramente più brutti degli ultimi anni, è finito con la stessa gioia incontenibile di sempre nella contrada che meno si aspettava la vittoria, con quella gioia che prende quando i successi arrivano inaspettati.
Quando il fantino Carlo Sanna detto Brigante, in groppa al cavallo Porto Alabe ha alzato il nerbo al cielo, immediatamente Siena si è tinta del colore del cielo e della forza del mare, sotto lo sguardo tenero, ironico e guardingo di una sorridente rondine piccina.

Suona la campanina in via Duprè per tutta la notte, suonano i tamburi e un brindisi dentro la Locanda Garibaldi di Sonia e marcello, sfatti da una giornata di lavoro, ma felici di dare un bicchiere di bianco a dei ragazzi che vengono a stamburare nel locale.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2017, La porta di Vertine, Palio, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Palio 16 agosto 2017: Onda, il colore del cielo, la forza del mare

  1. an ha detto:

    Bellissimi colori del mare…

    Mi piace

  2. Pingback: La Finestra di Stefania Plumbago e Dipladenia Bianca, i fiori dell'Onda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...