Vertine fumè di ginestre

Ultime frasche d’olivo che forbici e seghetto amputano dalle piante d’olivo per rinnovarle e dar loro forma. Siamo prossimi alla fioritura, e i tempi della potatura si stanno esaurendo.
La massa di olivastri caduta in terra, mescolati a qualche ginestra nata dove non deve stare, dà vita a una nuvola di fumo bianca, densa e impenetrabile, che alla prima fiamma strepita e ringhia come acqua gettata nell’olio a bollore, nell’eterna bellezza di Vertine.

Questa voce è stata pubblicata in campino e olio, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2017, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...