Il trebbiano dalla buccia rosa

Di origine grossetana, si differenzia dal normale trebbiano toscano per il colore degli acini a maturità, di un bel colorito rosa intenso e per il grappolo lungo e spargolo.
Matura anticipatamente e regge bene al marciume, non a caso era molto utilizzato per la produzione del vinsanto.
Si trova in molti di quei vigneti di viti vecchie che la sanno lunga e hanno visto tante mode cambiare che si annodano su se stesse per non saper più cosa dire.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, fare vino, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...