I salumi di Scarpaccia del Casentino

Una fetta di pane con sopra spalmata una salsiccia o una fetta di finocchiona o un altro insaccato, con un bicchiere di vino rappresentava la benzina per il fisico dell’uomo nel lavoro agricolo, dei boschi, del movimento dei sassi sui ponti, nell’uso del ferro sull’incudine, nella sega e pialla delle assi….

Lavori che abbrutivano per la loro fatica o fornivano attrezzi e accessori per il quotidiano, spesso belli e finemente formati da farne delle vere opere d’arte.
Opera d’arte, termine spesso abusato da chi crede che il bello possa solo essere un oggetto di valore e quindi prezioso dal punto di vista economico.
L’artigiano ha il tocco, la sensibilità e la maestria di modellare, costruire, forgiare oggetti di uso comune fatti per durare nel tempo uniti al concetto di bellezza.

La conservazione e lavorazione delle carni, unite alla bontà del prodotto finito, sono per certo un alto esempio di come l’arte sia applicata alla pratica.
Di come due fette di pane buono con dentro salame o finocchiona, abbiano più o meno il valore di piccoli David di Michelangelo riprodotti in minima serie, ma uno diverso dall’altro.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, cose buone dal mondo, degustazioni, Federica, Fotografie 2016 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...