Profumo di lavanda alle Terme San Giovanni di Rapolano

L’acqua benefica che ritempra giunture e gobbe doloranti nella possibilità di beneficiarne con tre temperature diverse.
La vasca interna con scroscio caldo più adatto all’inverno, la prima vasca esterna con l’acqua dalla temperatura più mite buona per la primavera, e la seconda vasca esterna, la più grande e la più piacevole d’estate per l’acqua fresca, il prato i lettini e gli ombrelloni su cui leggere e abbronzarsi prima o dopo rimettersi a mollo.
Pietroni di travertino squadrati modellano una cornice impressionista sulla stesa frontale di Rapolano che si ammira da dove l’acqua esce e massaggia il corpo, stesso posto in cui giunge stando fermi l’enorme mole olfattiva di lavanda che manomette i pensieri. E dopo una bella spuma alla spina fresca al Bar Centrale di Rapolano.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2016 e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Profumo di lavanda alle Terme San Giovanni di Rapolano

  1. Pingback: I fusilloni alle briciole di pane e rigatino di Saporintorre a Rapolano Terme | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...