Salsicce di Vertine

Mezzo maggio e la gran parte di giugno sono stati bruciati dal freddo e dal piovere, che hanno ostacolato l’opera di attività lavorative o ludiche all’aria aperta.
E nella prima sera fresca dopo una vampata di calore riparte la vocazione della brace come scusa per passare una sera a Vertine in compagnia e con un mezzo bicchiere di rosato fresco, ricaricandosi di questa bellezza e di questa pace costruita da un paio di millenni.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...