Uno sguardo di lepre

lepre di vertine lepre di vertine (2)

Fra l’erba verde rinata dai tagli, due orecchie storte che annusano i rumori e le presenze estranee per capire che fare.
Ma pare non aver paura nonostante accanto una presenza umana la immortali, consapevole forse che chi ha di fronte non le farebbe mai alcun male.

Si accuccia poi nell’erba come per voler una carezza, ma è bene tenere le distanze per non farla abituare o credere che dal mondo non ha da temere.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, campino e olio, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...