La quiete rosa del castello di Montalto

Immagini in bianco e nero di un libro del 1977 scritto da Enrico Bosi e Giovanna Magi in cui si mettono in fila le località più significative del Chianti e della Berardenga come erano allora.

Il castello di Montalto differisce dalle vecchie foto per una folta vegetazione piantata a ridosso della costruzione che limita la percezione di quanto questo luogo sia pregiato, così in disparte, ma da visitare e da ammirare.

A pochi chilometri da Castelnuovo Berardenga, in quel comune e territorio così bello che il sindaco Fabrizio Nepi vuole avvicinare al patinatissimo Chianti dando la possibilità di costruire vasche e piscine anche in luoghi storici per un pubblico pagante, nello stile di come il più famoso cittadino di Rignano pretende per far ripartire l’Italia mercificando secoli di storia.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2016 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...