Cortona sotto il sole della Toscana

Bel posto Cortona anche se comune di residenza di Jovanotti e set cinematografico di un’antanata come “Sotto il sole della Toscana” che rende la regione una confettura di luoghi comuni ad uso e consumo di americani tontoloni.
C’è da inerpicarsi a piedi fino alla parte più alta di Cortona, e ciò riduce e seleziona di netto la quantità di pubblico che visita un piccolo gioiello come la chiesa di San Niccolò, affrescata dal pittore cortonese Luca Signorelli con una notevolissima pala d’altare, chiesa che fa da contrasto – purtroppo – alla grande chiesa di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio, posta ai piedi del paese e di fronte al cimitero monumentale, piena di ponteggi e in grave stato di conservazione e stabilità, tanto che, potrebbe diventare fra non molto Santa Maria al Calcinaccio, per la gioia del nostro patrimonio storico e culturale che si disperde.

Città etrusca e sede di un prestigioso museo, ricca di ristoranti, laboratori artigiani, negozi esteticamente belli, gallerie d’arte come quella di Andrea Roggi, un barbiere sulla via principale dove ronza l’opinionismo locale, l’immancabile COOP che fa tanto Toscana e non fa venire la nostalgia a chi si stacca per un giorno dal proprio circolo o pallinaio.

Troneggia sul lago Trasimeno e sulla Val di Chiana da cui si spazia un ampio orizzonte, con vigne di sirah che hanno reso enologicamente importante questo pezzo di provincia di Arezzo.
Un’avvertenza: a Cortona i luoghi di ristoro popolare non sono quello che sembrano e c’è il rischio di pagare a caro prezzo una ruspantezza che è apparente, ma cela furbizia.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Cinema, Federica, Fotografie 2015 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Cortona sotto il sole della Toscana

  1. Rossano ha detto:

    Andrea… vieni a Cortona e non mi passi a trovare? Perché non sei venuto a Castiglion Fiorentino? Un appunto… Andrea Roggi ha solo la galleria a Cortona… lui è nato e vive a Castiglion Fiorentino…. sul “troneggia la valdichiana” avrei qualcosa da dire… ma lasciamo perdere…

    Mi piace

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Ciao Rossano, lo so bene che Andrea Roggi è castiglionese e ha anche realizzato la santa Caterina che si trova alla Certosa di Pontignano oltre a quei magnifici ulivi che hanno un ceppo classico e nei rami diventano persone che si abbracciano.
    Ero in zona lo so, ma sono capitato proprio di sfuggita da quelle parti e non avevo proprio il tempo di passare a salutarti…. prometto che quando avrò un po’ più pace di ora verrò più che volentieri a trovarti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...