Quarantasette vasetti di meloncella

Il seme della vita che continua e si rinnova messo nei vasetti pieni di terriccio in attesa che sgorghi il primo vagito di una piantina che si inerpica per aria e per terra e porta nel gusto e nei pensieri il caldo dei due mari salentini dove la meloncella nasce, cresce, vive e poi viene coccolata fra le lucciole e i grilli dopo e prima il tramonto visto dagli ulivi.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2015, La porta di Vertine. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...