Il rigatino pancetta arrosto delle monache trappiste di Vitorchiano

Le pie donne che hanno scelto di vivere una vita da recluse nel nome del signore nel monastero di Vitorchiano (qui la scuola dei forestali del colpo di stato del film Vogliamo i colonnelli) hanno le manine sante e concepiscono delle marmelle da paradiso dei sensi.

Due su tutte quella di limoni e arancia amara, che a Siena, insieme ad altri gusti si trovano all’Antica Drogheria Manganelli.

Un trancio di rigatino farcito di mela e albicocca candite, prugne, coccola di ginepro, un paio di cucchiai di marmellata di arance amare delle monachine, aglio, ramerino, sale. Arrotolare, legare e in forno a 180 gradi per circa quaranta minuti allegandoci poi un vino che sa di vino, un raspante sangiovese, non un budino di legno e vaniglia.
Le monachine, alla vista di tale goduria, vacillano nella fede.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, cose buone dal mondo, Federica, fotografie 2014, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Il rigatino pancetta arrosto delle monache trappiste di Vitorchiano

  1. Francesco Sarri ha detto:

    Ricetta da provare 😉 e marmellatine da comprare 🙂

    Mi piace

  2. monica ha detto:

    Viziosi 🙂 e voglio le marmellatine

    Mi piace

  3. Barbara ha detto:

    Ma per caso è la marmellatine di arance amare ingrediente segreto per un crostino toscano coi fiocchi che si prepara nei dintorni di Vertine? 😉
    Giusto domenica mi son incollata alla vetrina del Manganelli a Siena come fanno i bambini a Natale davanti ad una vetrina di giocattoli…ma era già buio pesto e lui chiuso da un pezzo.

    Mi piace

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    No Barbara, quelle sono marmellatine di arance amare con il prodotto base che dalla Sicilia vola in Inghilterra e di rimando torna a Vertine per uno scambio interculturale di sapori e gusto dei crostini neri.
    La marmellata delle suore trappiste ce l’ha il Manganelli, il cui negozio è il paese dei balocchi dei golosi…. come ben sai, chiuso la domenica 🙂

    Mi piace

  5. filippocintolesi ha detto:

    Dall’Andalusia (Sevilla) va in Inghilterra e di rimando torna a Vertine.. Vuoi far fare dei chilometri inutili a quelle arance amare? Triangolazioni si’, ande riande no… Eh.

    Mi piace

  6. susanna ha detto:

    Sono serate a tema per poche persone o si puà venire liberamente… e soprattutto dove???

    Mi piace

  7. filippocintolesi ha detto:

    Tale decontestualizzazione e’ la commedia degli equi voci in cui talvolta ama navigare le Paglianten, il quale si picca di voler (poter) parlare “delle cose, non delle persone”.
    Come se potessero esistere le cose (tali cose) senza le persone.
    Se non altro le persone che esse cose percepiscono, fruiscono, godono, oso dire addirittura cio’ facendo determinano.
    Tre interro nonche’ gativi sono il bare minimum.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...