Vietato pisciare nel mare

Per avere l’autorizzazione occorre fare domanda in marca da bollo da € 14,72 all’ufficio tecnico del comune di residenza (in triplice copia), accompagnato da una perizia igienico ambientale delle vie urinarie rilasciata dall’ASL di competenza, previa dichiarazione a pagamento del medico curante che controlla la vista dopo aver favorito i documenti e spiegato in italiano alla pattuglia di carabinieri lo scopo del proprio viaggio.

Timbro all’ufficio brevetti della camera di commercio, prova della tosse all’agenzia dell’entrate, messa in latino all’albo vigneti e scodinzolata all’ufficio soprallassi della provincia che rilascia il nulla osta a bestemmiare per passare dalla motorizzazione che non c’entra niente ma deve campare.

Visure catastali, certificato di esistenza in vita, uffico metrico busti e ingessature, versamenti alla posta, offerta alla chiesa, appuntamento previa lettura del manuale pizzo rateizzato da versare alle varie associazioni di categoria, leccata dalla mucca in attesa del nulla osta.

Per reclami si può ricorrere al TAR, a Zorro, a Cecchi Gori o scrivere al Presidente della Repubblica omettendo relativo francobollo.

Oppure è meglio pigliare una feria e andare al mare muniti dell’apposito pannolone omologato dalla Comunità Europea.

Questa voce è stata pubblicata in Fotografie 2013, italians e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Vietato pisciare nel mare

  1. silvana biasutti ha detto:

    Caro Andrea, sarebbe un pezzo molto carino e brillante; purtroppo (per noi, e – perché no? – pure per te) dà un’idea approssimativa e troppo ottimistica dello stato dello stato (e dei suoi peduncoli).
    Comunque: bravo, però fai uno sforzo ulteriore e raccontala tutta, ché mancano ancora diversi pezzetti.
    Ri-comunque: sono ottimista, perché – prima di tutto – non sono né kazaka, né ministro di colore di questo governo un po’ così, in questa Italia così così (che non è un paese di m…., è solo un paese pieno di s……!).
    Sono solo una donna, quindi al massimo mi massacreranno.

    "Mi piace"

  2. Rita e Gavino Coradduzza ha detto:

    Preso atto della disposizione che vieta di pisciare in mare,abbiamo deciso di pisciare in piscina!In attesa della formale autorizzazione ti inviamo un grande abbraccio carico di affetto….Rita e Gavino

    "Mi piace"

  3. riccardo ha detto:

    sempkicemente geniale

    "Mi piace"

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Gavino, un caro e affettuoso abbraccio a te e Rita.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...