Sotto il sole della Toscana

Il film omonimo resta e rimane un’antanata galattica che mette in mostra un mondo che esiste solo nell’immaginario di chi vede le cose da lontano e dall’esterno.
La realtà delle cose invece è un mondo semplice che mette insieme le cose buone della terra e della fatica dell’uomo cotte sopra un’altare di pietra con brace d’ulivo, intorno al quale sorgono conversazioni, piacevoli amicizie, ricordi di persone ci hanno lasciato, presenza di persone non sono potute venire, amore per il luogo ci ospita, dormite sull’erbetta fresca sotto gli ulivi.

Una semplice (bella) giornata di sole.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Fotografie 2013, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Sotto il sole della Toscana

  1. Rossano ha detto:

    Un saluto speciale a tutti con un grosso rammarico di non poter essere stato presente e con la speranza di esserci di nuovo per la prossima volta. Un grosso saluto a Gianluca che vedo ritratto in foto con il suo ottimo vin santo e a tutta “la banda” Andrea, Stefania, Filippo, Michele, Davide, Vita e tutti gli altri che mi hanno sempre allietato il pomeriggio a Vertine!

    "Mi piace"

  2. daniela ha detto:

    Siete bellissimi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    "Mi piace"

  3. vita ha detto:

    giornata meravigliosa……insieme a persone meravigliose!!!
    Andrea grazie per tutta la fatica che fai solo per vederci gioire di un luogo incantato…..

    "Mi piace"

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    All’elenco di Rossano aggiungo Alessio e Maurizio e poi ci sarebbe un tappeto infinito di grazie per chi aiuta con le tovaglie, a levare un tavolo, chi porta una bottiglia di vino, a portare un cane portiere di pallone e mille altre cose e gesti che valgono tutto il percorso serve per fare e rifare queste cose finchè si avrà fiato in corpo ed energie per camminare.
    E poi c’è un saluto caro a Federica.

    "Mi piace"

  5. silvana ha detto:

    Caro Pagliant, ho traslocato sotto la pioggerella, mentre ve la godevate sotto il sole della Toscana (il libro, però ha portato in Tuscany milioni di appassionati!); poi stanotte mi pareva quasi di defungere dalla stanchezza. Ma insomma i due baldi lavoratori (bravi e gentili) potevano solo ieri… Invidia, ma benevolissima e sorridente alle vostre belle facce.

    "Mi piace"

  6. Rossano ha detto:

    Cara Silvana quesl libro e successivamente il film è uno scempio! Una vergogna messa nera su bianco che ci tratta proprio come gli americani hanno trattato gli indiani… gente da mettere in “riserva…Toscana”! Vergognoso!

    "Mi piace"

  7. anna maria ha detto:

    Andrea,
    ogni volta è sempre super piacevole. I fagioli, oltre tutto il resto, erano squisiti.
    La tua organizzazione è da additare a molti.
    Questa volta c’è stata anche la sorpresa del sole caldo (in cui penso nessuno sperasse dati nuvoloni e qualche goccia verso le 11!!)

    "Mi piace"

  8. Dario ha detto:

    Mi unisco con colpevole ritardo al dispacere di Rossano.
    Ma mi rallegro anche di aver visto le fotografie che mi aspettavo di vedere.
    La parte sana del paese, come diceva Totò ne “La banda degli onesti” (il capolavoro).
    C’era anche da conoscere Zorro. Rimedieremo.
    Il sol della Toscana è diverso da quello dell’avvenire, perché ha dentro il passato, che è quello che ci dà forza unificante.

    "Mi piace"

  9. silvana ha detto:

    @Rossano: il film non l’ho visto di certo. Il libro – ti confermo – ha portato in Toscana milioni di americani (o ha fatto loro desiderare di andarci). NON ho espresso giudizi sul libro, ma sul risultato ottenuto dalla sua pubblicazione.

    "Mi piace"

  10. Rossano ha detto:

    Lo so Silvana, ma la mia era una risposta a quello che ha prodotto nella mente degli americani quello scempio di libro e il sequel cinematografico impresentabile! Scusa la mia insistenza ma questa cosa mi fa imbestialì!

    "Mi piace"

  11. silvana ha detto:

    Non ti preoccupare, siamo entrati in un tempo diverso. Ora gli americano non vengono più come turisti con un andazzo un po’ così. E’ in corso una (s)vendita della Toscana e del meglio dell’Italia alle banche sud americane, cinesi, russe, turche, eccetera. Gli americani ci sembreranno molto simpatici, appena scorgeremo la prima cantina con un accenno di pagoda sul tetto (non è uno scherzo). E se vuoi vedere un pezzo di una fiaba di Andersen (noto scrittore toscano), vieni qui che han costruito un bel villaggio finto toscano come se lo immaginano a nord. L’ho ribattezzata la Berluscana, ma i toscani locali paiono apprezzare….(almeno la tizia californiana sapeva scrivere, questi sono pure analfabeti).

    "Mi piace"

  12. silvana ha detto:

    A scanso di equivoci, rileggendomi: “questi son pure analfabeti”: quelli che han costruito la Berluscana. E ancora piùchiaramente: sono analfabeti dell’anima.

    "Mi piace"

  13. Sabino ha detto:

    grazie grazie per aver condiviso uno squarcio di veracità ed amicizia
    😉
    ci si torna sempre con molto piacere

    "Mi piace"

  14. Rossano ha detto:

    Silvana… dove sarebbe questa bella espressione architettonica?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...