Chianti Classico Tenuta di Castelvecchi Vescine 2008

Non è al livello dei grandi di Radda e non ha le caratteristiche di mineralità e acidità tipiche del territorio.
Andando a scavare sotto il sentore di secco che ha lasciato il sughero si trova un vino preciso e ben fatto e un Chianti Classico non disprezzabile, ma le nuove annate degustate all’anteprima hanno una marcia in più e mostrano l’asprezza del territorio e una bella carica floreale.
Bottiglia tronco conica che pesa uno stonfo.

Questa voce è stata pubblicata in degustazioni. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...