Archivi del giorno: 3 febbraio 2008

Carta vetrata

Mi sorprendo, riesco a sopportare ruvidezze e silenzi senza incorrere in collera e senza glorificarti di vaffa. E’ un passo di un io che non sono io. Per il momento c’è, esiste, lo porto con me. E’ il miracolo della … Continua a leggere

Pubblicato in ammare | 2 commenti