Dante a San Gimignano

«Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiere in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!»

Purgatorio canto VI vv. 76 – 78

La voce possente di Giovanni Terreni, Declamatore della Divina Commedia, vibra come un tuono nella Rocca di Montestaffoli (che ha un’acustica perfetta) per soffermarsi sulle parole del sommo poeta e su un’orda (che pare si chiami turismo) che pascola senza meta e vede la città, solo attraverso lo schermo dei soliti telefoni.

Questa voce è stata pubblicata in andrà tutto bene, Arte e curtura, Etruscany, Federica, Fotografie 2022, italians, La Porta di..... e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...