Sono arrivate le rondini

La notizia, sarebbe sempre da prima pagina dei giornali e da apertura dei telegiornali, ma in condizioni normali, tocca sorbirsi le sparate di presenzialismo e protagonismo di chi non ha niente da dire, che lo manifesta a inchiostro e reti unificate, miste all’oscillamento dei titoli di borsa inframezzata da overdosi di cronaca nera particolareggiata.
Questi splendidi volatili giungono dall’Africa più profonda dopo un viaggio di ritorno di migliaia di chilometri, tornando nel preciso punto di partenza, il loro nido, e verificato lo stato delle cose, ne albergano fuori per giorni prima di concentrarsi nelle danze per aria dell’amore per riempire la culla di uova.
Ballano nel cielo un tango malinconico e si riposano sui fili del telefono, osservano che, senza di loro, niente ha più senso.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...