Noce e canaiolo

Il giallo è il colore più prossimo alla luce, il rosso è il colore più prossimo ai sogni, alle speranze, ai vagiti cardiologici, al vino nei bicchieri.

Ambedue le tonalità hanno un loro picco massimo in natura e nel periodo autunnale: nelle foglie di noce in sequenza, in certi filari di viti di canaiolo, dove qualche pianta esce dalla norma e s’infiamma ardentemente andando in dietro alla maggioranza, qualunque essa sia.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2019, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...