Sulle strade de L’Eroica 2019

Ultima lenzuolata d’immagini piena di sguardi affaticati ricolmi di gioia, anche se l’impatto con l’ultima salita è un’esclamazione in tutte le lingue del mondo prima del traguardo.

Una stropicciata di nostalgia e amarcord a ciò che si era, ai tempi in cui il vino si beveva senza porsi il pensiero alle tante avarie mentali accatastatesi negli anni, mentre Mario Soldati girava per l’Italia alla ricerca del cibo genuino e del vino contenuto nelle botti delle famiglie e delle fattorie.
Con una boccata di toscano a conclusione dei pasti, con i bicchieri da mescita e d’osteria che facevano non finire le parole sia che dentro ci fossero Barbera, Chianti o Barolo, o Bianco dei Castelli, condivisi fra operai, fabbri, scrittori e letterati.

Uno sguardo a un’ Italia più umile, sincera, battagliera nelle menti e nelle azioni, uno sguardo a ottomila persone che si vestono e inforcano biciclette d’epoca forse per scacciare il gelo dei tempi presenti, forse per ritrovare sulle strade a sterro la forza e il coraggio di dare una spinta a chi rimane indietro.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2019, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...