La pettirossa

A vederti, c’è il rischio di venire arrestato per abuso di aggettivi, per cui, sintetizzando come ti piace nelle parole e nella vita, ma senza toccare il confine della superficialità, la tua essenza è di esser figlia di un’ape regina imparentata con una stella marina.
Stati d’animo come andirivieni di onde, aperta, solare, ermeticamente stagna, sciolta in volo, quando la tua piccola ombra, si sente coperta da un’ombra più grande che ti fa da guscio: una corazza di pistacchio e nocciola, che si scioglie a vederti.
Ti schiudi dall’uovo ogni giorno, ma oggi di più, il primo cinguettare alla vita per quel tuo cuore che batte tanto come un suono di violino d’autunno calice di stelle, sapore di amore.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2019, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...