Il cemento del porto turistico di Rosignano

Le case erano sulla scogliera, e quando le persone volevano di fare un bagno, scendevano sulle rocce che si infilavano sul mare e stavano a piacimento in ammollo per il tempo che ritenevano necessario a ritemprare corpo e mente.
Le stesse case, da qualche anno hanno un affaccio ben diverso, da quando la scogliera è stata martellata e blocchi di cemento sono stati disposti nel mare per creare lo spazio che è servito per fare un grande parcheggio, un approdo per attirare barche e persone di lusso che avrebbero dovuto animare i locali, i negozi, i capannoni lì costruiti.
Le strutture sono in massima parte vuote, i negozi, non accolgono molti clienti, il bar ha qualche raro habitè sulle sedie all’esterno che tira tardi e guarda le luci spente intorno.
Esempio di ciò che è la Toscana, o meglio di ciò che è stata: un luogo vivo e bellissimo che spesso conviene ricordare per come era, non per come è.

Questa voce è stata pubblicata in Etruscany, Federica, Fotografie 2018, italians, La Porta di..... e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...