Le ortensie di Volpaia

Volpaia, castello nel Chianti vero e non inventato nel comune di Radda dalle origini assai remote, il cui primo riferimento risale al 1172 dove un tal Franculus da Cintoia e il fratello Galfredus, concedono in ipoteca i loro possedimenti “della curte di Volpaio” a certo Spinello di Montegrossoli (pergamena nella Badia di Coltibuono).
Di feste di San Lorenzo, poi decadute per arrembanti deficenti che calavano a stormi nel castello, per limiti di  decenza e rispetto verso un paradiso prezioso e delicato c’è  solo un lieve e inutile ricordo.
Il torrione rimasto delle vecchia fortificazioni accoglie chi arriva, con sotto la vendita diretta del vino locale, alla sua sinistra la magnifica rosa bianca rampicante ha preso una bella sberla dal freddo invernale e ha parecchio ridimensionato il suo agire.
Per il resto è un camminare che fa bene, una cura amorevole e semplice verso il dettaglio con nessuna foglia che pende e con una gara fra le signore per abbellire e per riempire vasi e mezze bariques esauste di terra e di ortensie di ogni tanalità del rosa.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2018 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le ortensie di Volpaia

  1. zagara ha detto:

    Dopo aver visto le foto, il fine settimana lo passo fra Radda, Vertine e Volpaia 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...