Papa Francesco e la maleducazione civica

papa-francesco foto da settimanale news

Con una classe politica che fa rimpiangere persino le emorrodi democristiane, le poche parole sensate, arrivano da un Papa giunto dalla fine del mondo.

Incompreso, spesso osteggiato, anche dal circo massimo dei cardinali e graduati vari della gerarchia con la tonaca.
Parla alle teste e parla ai cuori anche di chi non crede, usando poche parole semplici cariche di quelsenso civico, che un tempo si insegnava partendo da subito ,dalle classi della scuola elementare.
Per molti neuroni bruciati da arroganza, arrivismo, soldo e politicanza, questo è un paese da favola, ma per chi crede e spera ancora nel sogno di qualcosa di meglio, anche quanto dice un omino vestito di bianco, è un frusciare di seta.

“O Madre, aiuta a sviluppare gli «anticorpi» contro alcuni virus dei nostri tempi: l’indifferenza, che dice: “Non mi riguarda”; la maleducazione civica che disprezza il bene comune; la paura del diverso e dello straniero; il conformismo travestito da trasgressione; l’ipocrisia di accusare gli altri, mentre si fanno le stesse cose; la rassegnazione al degrado ambientale ed etico; lo sfruttamento di tanti uomini e donne. Aiutaci a respingere questi e altri virus con gli anticorpi che vengono del Vangelo»”.

Questa voce è stata pubblicata in Federica, persone e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Papa Francesco e la maleducazione civica

  1. Paolo ha detto:

    “I nemici dell’Italia sono soprattutto la viltà e la corruzione”
    Sandro Pertini, 1980, agli studenti dell’Università di Urbino

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...