La luna di Colle Val d’Elsa

La luna ha ispirato e inamidato i versi di tanti parolieri tristi che per non guardare in terra in forma costante, hanno rivolto all’aria le strizzate tirate dalle balestre della vita in un’agghiacciante parodia della felicità, traendone un paravento corto che non copre e alimentando un fiume carsico di frasi e parole.
I vecchi contadini con la luna si regolavano in un altro modo: sapevano quando travasare il vino, seminare le verdure nell’orto, temporeggiare che la brinata passasse in un lieto fine.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2017 e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...