Antonio, la fisarmonica di Trastevere

Antonio, un volto sereno e gioviale, come quello delle persone sensibili che forse hanno preso tante sberle dalla vita.

Accoglie i visitatori di Trastevere al suono della sua fisarmonica, seduto su un panchetto, in giacca e cravatta, inappuntabile di stile e simpatia.
Improvvisa accenni di canzoni, le rivolge, ognuna diversa, ai tanti del quartiere che lo salutano, che gli fanno un cenno passando, a chi non lo ha mai visto, ma dedica velocemente un motivo appropriato.
Aznavour, la Cumparsita, altri tanghi, canzoni melodiche, successi inossidabili come Volare. Poche note, pochi tocchi sui tasti, in punta di piedi, come i ricordi più cari.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2017, persone e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...