Ludovico Einaudi suona fra i ghiacci del Polo Nord

FBL-EUR-C1-ESP-REAL-ATLETICO FBL-EUR-C1-ESP-REAL-ATLETICO

Il famoso pianista Ludovico Einaudi ha raggiunto il ghiacciaio a bordo della nave “Arctic Sunrise” unendosi all’appello di Greenpeace firmato da quasi 8 milioni di persone per chiedere alla comunità internazionale di sottoscrivere al più presto un accordo che protegga l’Artico dallo sfruttamento e dai cambiamenti climatici.

L’incredibile concerto si è tenuto proprio alla vigilia di un’importante riunione dell’Ospar, la commissione internazionale deputata alla conservazione dell’Atlantico nordorientale, che proprio in questi giorni potrebbe decidere di istituire un’area protetta di oltre 226 mila chilometri quadrati nelle acque internazionali del Mar Glaciale Artico, al momento il mare meno protetto del mondo. Si tratterebbe di un’area con un’estensione pari a quella della Gran Bretagna.

Qui l’artista ha eseguito al pianoforte l’inedito “Elegy for the Arctic”, in una performance al largo del ghiacciaio Wahlenbergbreen, sulle Isole Svalbard (Norvegia).

Fonte :Greenpeace

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, persone e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...