L’eccellenza del fungo gentile

Gli effetti della pioggia fanno incupire il vignaiolo e lo rimettono a ramare le viti, ma per chi sa dove sono, e’ una manna la raccolta dei funghi gentili che nell’olio in padella o fritti, sono fra le cose piu’ buone escono dal galestro e l’alberese.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2016, La porta di Vertine. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...