Potare la lavanda

Sembra una cosa banale, e invece la corretta potatura di questo arbusto consente di allungargli la vita e avere la pianta in perfetta vegetazione.
Con le forbici, per eliminare gli steli, è necessario andare a tagliare fra le foglie formatosi nell’anno, ma senza andare a tagliare tralci di legno vecchio, dato che la pianta si rinnova solo sul nuovo e potrebbe morire.
Dopo la potatura la lavanda è un po’ brutta a vedersi, ma già entro ottobre si sarà rivestita.
E per avere frasca e non legno è consigliare non concimare troppo, meglio se niente dopo il primo anno da trapianto.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, campino e olio, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2015, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...