Il treno polacco a sudore della linea Chiusi – Siena

A Montepulciano il treno proveniente da Chiusi in direzione Siena, arriva con quaranta minuti di ritardo mentre la voce della stazione rassicura che si tratta solo di pochi minuti.
Salendo sulle carrozze l’impatto di calore è notevole, ci sono persone che si sventolano, altre rassegnati che trattengono il respiro e limitano i movimenti per sopportare l’alta temperatura.
L’aria condizionata non funziona, una persona anziana che deve scendere a Monte Oliveto ha qualche problema di respirazione, i posti nel treno sono pieni di turisti stranieri che non mancheranno di riferire al mondo la pregiatezza dei servizi italiani.
Il capotreno sconsolato chiama la centrale di Firenze e lo rimpallano ovunque pur di non trovare il responsabile che ha dato l’ordine di far partire questo treno, che per inciso non è un residuato bellico, ma una nuovissima macchina dello scorso anno.
“Li pigliano in Polonia perchè costano meno, ma questi sono i risultati” mormora sconsolato fra se e se il capotreno.
Alla stazione di Rigomagno, sul doppio binario, c’è da aspettare il passaggio del treno che da Siena va a Chiusi (perchè il doppio binario si trova solo in corrispondenza delle stazioni, altrimenti è unico) e chiusi, fermi nel treno, la temperatura si fa imbarazzante.
Il capotreno fa uscire le persone e le fa disporre a ridosso dei vagoni, luogo fresco e molto più piacevole che all’interno e spiega a chiunque i motivi del ritardo in italiano e in inglese.
Ad un certo punto arriva il conducente del treno con una grande busta piena di bottiglie di acqua e bicchieri. Si pensa che le ferrovie siano attrezzate ai ritardi e abbiano acqua fresca per i passeggeri come genere di conforto, ma niente di tutto questo.
Di tasca propria, il conducente si infila nel primo bar e porta acqua fresca ai passeggeri, costernato per i disagi procurati.
Arriva il treno proveniente da Siena e le persone rientrano nei vagoni fornace: ritardo di un’ora e mezzo. Poteva andare peggio.
Oltre al fatto che le stazioni sono distanti vari chilometri dal luogo che rappresentano (a Montepulciano Scalo, la tabaccaia dice che non ci sono collegamenti di pulman con Montepulciano finchè non inizia la scuola e solo la mattina, mentre ci sono i taxi da chiamare che per dieci chilometri si accontentano della modica cifra di venti euro) c’è da immaginarsi il divertimento di chi per studio o per lavoro, deve prendere il treno ogni giorno.

Fonte: Il Cittadino On Line

Questa voce è stata pubblicata in Etruscany, Federica, Fotografie 2015, italians e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Il treno polacco a sudore della linea Chiusi – Siena

  1. silvana biasutti ha detto:

    Un’altra perla da infilare nella collana del made in Italy … Ma chissà se da qualche parte c’è qualcuno che sa e pensa … non sembrerebbe a leggere tutte le manchevolezze, gli errori, le stupide astuzie, e anche i furti (non solo di soldi ma anche di reputazione) …

    Mi piace

  2. filippo cintolesi ha detto:

    Infelice il paese i cui treni hanno i finestrini sigillati che non si possono piu’ aprire.
    Meravigliosi ricordi di viaggi interminabili passati al finestrino, anche con la testa fuori, alla faccia dei diktat da servizio di prevenzione e protezione, treni estivi inondati di vento con le tendacce sudice puzzolenti di fumo e svolazzanti. Paese complessato che non puo’ piu’ tollerare la vista di fiancate di treni di emigranti affacciati al finestrino, il pensiero di carrettini dei cestini da viaggio e delle lasagne sul marciapiedi della stazione. Straccioni rivestiti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...