Dal Vicolo degli Orbachi o Vicolo dei Fegatelli

L’orbaco, antico nome dell’alloro, pianta che riempiva gli orti e battezza questo splendido colpo d’occhio un po’ nascosto, un po’ in disparte poco lontano da porta Ovile.

Pianta aromatica sempre verde sinonimo, in cucina, di fegatello.
Gli orti sono scomparsi da anni ed è rimasto solo qualche sparuto ulivo, alberi da frutto e cespugli di rose, un grande albicocco pieno di saporiti frutti arancioni, qualche panchina per donare affettuose parole a chi si ha accanto, ginestre sfiorite.

Qui c’è la stalla che custodisce il cavallo della Nobil Contrada del Bruco nei giorni di Palio, qui, non tanto lontani nel tempo, c’erano laboratori di pittura e restauro, produzione artigiana di gioielli.
Con il cielo coperto risaltano i colori pastello delle facciate delle case sottostanti, donando un punto di vista della città che merita di essere visto.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2015, Palio. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...