Matteo Renzi: serata culturale al Circolo ARCI Lap Dance di Mantova con Matteo Salvini per il compleanno di Alvaro Vitali e ritorno a casa in treno con una rotoballa di porchetta e otto pandori Maina ripieni con la crema di Vov

La mi socera dice che la vita a Pontassieve s’è fatta parecchio cara e prima di partire per la serata a sfondo culturale a Mantova m’ha fatto una lista della spesa di generi di conforto da pigliare che m’ha messo a disagio non poco tornando con il treno che fa la tratta diretta Mantova – Rignano sull’Arno davanti l’uscio di casa mia.

Una volta sceso m’è toccato piglià la bianchina della mi moglie e ripienalla della spesa e di quella rotoballa di porchetta che a portalla sotto braccio per tutto i viaggio s’è anche aromatizzata.
A Mantova tutto costa meno che da noi, le case costruite nelle aree di scolo dei fiumi, i conti al ristorante,  il caffè corretto sambuca al bar del pallinaio, la crema mani della Palmolive e il Sole piatti per rigovernare i cocci.
Era il compleanno d’Alvaro Vitali e Matteo Salvini m’ha invitato per staccare dalla noia quotidiana e concedermi il privilegio di vedere da vicino come il sabato si divertono in Padania.
S’è mangiato come dromedari. Tortelli di zucca e brasati accompagnati da dei vinini bianchi bonissimi che da noi un li tiene neanche la coppe, per cui mi tocca fammeli mandà con il corriere fino a Cerbaia e poi a dorso di mulo fino a Rignano addosso alle bestie della tenuta presidenziale di Castel Porziano. Che se lo sa Napolitano mi licenzia subito per uso improprio di mulo blu di stato.

Che vi devo di!!! A Mantova so stato proprio bene con Matteo e Alvaro, s’hanno tante cose in comune e ci sta che ci si ritrovi insieme per qualche zingarata nei poggi fiorentini.
Matteo e Alvaro pariono me e sono di molto simpatici, anche se è bene che non scappi fori la notizia che il circolo ARCI indove s’è fatta cena è stato riconvertito da un par d’anni a locale di spogliarello per motivi di bilancio, perchè coi caffè corretti, il fernet alla menta e con i grappini che mettono nelle flebo i vecchi compagni del circolo, le spese di gestione un le possono più affrontare.

Basta che questa serata con lo spogliarello di una troppo dotata ballerina brasiliana ricolma di un fardello di roba non prevista dal disciplinare di produzione un si venga a sapere a casa della mi socera. Lei un potrebbe capire che bisogna essè di larghe vedute e predisposti a tutto nella vita.
La porchetta l’ho messa ni congelatore a fette singole. Così quando rimango a Palazzo Chigi a fa il turno di notte, mi consolo con qualche panino di qualità al posto di quei troiai si trovano qui. A costo di fa cascà i governo e mette la fiducia, ai barre voglio i panini con la mortadella della Macelleria Rapaccini, che è bene dillo forte che qui un si sta a perde’ tempo a fare l’acciughe con le sarde.

Sempre forza viola.

Questa voce è stata pubblicata in matteo renzi e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Matteo Renzi: serata culturale al Circolo ARCI Lap Dance di Mantova con Matteo Salvini per il compleanno di Alvaro Vitali e ritorno a casa in treno con una rotoballa di porchetta e otto pandori Maina ripieni con la crema di Vov

  1. francesco ha detto:

    Ma cosa se ne fa Renzi di otto pandori maina alla crema di vov? 🙂

    Mi piace

  2. silvana ha detto:

    @ Francesco: se li spazzola! Non hai visto come è fatto bello grasso che il tailleur di Scervino tira da tutte le parti!?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...