Matteo Renzi e il governo a chilometro zero

Oggi, su un muricciolo accanto alla porta vera di Vertine è stato trovato un manoscritto su un foglio a quadretti rimpiegato in quattro sul quale i grafologi della Galleria degli Uffizi hanno certificato che si tratta di un calco autentico di Matteo Renzi.
Un prospetto di governo a chilometro zero presentato al presidente Napolitano sul quale si è incentrato un tragico biliardino di faccia a faccia durato tre ore per l’opportunità o meno di avere certi nomi nella squadra di governo. Ma ecco la vera lista:

Presidente del Consiglio: Matteo Renzi

Vice Presidente del Consiglio Betti Barsantini

Sotto Segretario alla Presidenza del Consiglio: Leonardo Romanelli

Sotto Segretario alla Presidenza del Consiglio: Andrea Gori

Sotto Segretario alla Presidenza del Consiglio con delega ai Servizi Segreti: Novello Novelli

Sotto Segretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’editoria: Giorgio Perozzi

Ministro degli Esteri: Dario Cecchini

Ministro degli Interni: Fabio Picchi

Ministro della Giustizia: Gina Lollobrigida (tecnica)

Ministro dell’Economia: Sor Sabino Capogreco (tecnico)

Ministro della Difesa: Guido Necchi

Ministro delle Infrastutture: Rambaldo Melandri (tecnico comunale)

Ministro della Famiglia e delle Pari Opportunità: Vittorio Cecchi Gori

Ministro per gli Italiani nel Mondo: Rosatello Ruffino

Ministro dei Rapporti con il Parlamento: Leonardo Pieraccioni

Ministro della Sanità: Alfeo Sassaroli

Ministro dell’Agricoltura: Mario Gomez (tecnico)

Ministro della Riforme Istituzionali: Narciso Parigi

Ministro dell’Istruzione: Wanda Osiris

Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale: Carlo Conti

Ministro della Cultura: Giancarlo Antognoni

Ministro dell’Ambiente: La mamma dì Ceccherini

Ministro della Attività Produttive: Leonardo da Vinci

Ministro Politiche Comunitarie: Giorgio Panariello quando fa Merigo

Ambasciatore alle Nazioni Unite: Conte Raffaello Mascetti

I giornalisti quirinalisti hanno confermato la lista dei ministri aggiungendo un retroscena che ha fatto modificare di netto la compagine governativa per alcuni nomi che erano assolutamente indigeribili al presidente Napolitano: Andrea Gori e Leonardo Romanelli e per voler cambiare l’Inno di Mameli con l’Inno di Parigi.
Allorchè Renzi (il gazzilloro di Rignano sull’Arno) si è impuntato e ha detto o loro o si cambia tutto. Il magro risultato di dover rinunciare ad un governo a chilometro zero è sotto gli occhi di tutti.
Ricolaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Questa voce è stata pubblicata in matteo renzi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Matteo Renzi e il governo a chilometro zero

  1. vino ha detto:

    E’ un’ora che rido per il ministero degli italiani all’estero 🙂

    "Mi piace"

  2. Laura ha detto:

    In questo governo ci sono poche donne…

    "Mi piace"

  3. Ci ha detto:

    C’erano poche donne, in questo governo!!!

    "Mi piace"

  4. Capric ha detto:

    Pupo alle Politiche per lo Sviluppo!

    "Mi piace"

  5. Ric ha detto:

    Metterei Alfredo Martini allo sport

    "Mi piace"

  6. Andrea Pagliantini ha detto:

    Pupo è aretino, non è a chilometro zero pur avendo competenze importanti sullo sviluppo del gelato al cioccolato e suoi derivati!!!

    "Mi piace"

  7. Rossano ha detto:

    Da schiantare dal ridere!

    "Mi piace"

  8. Andrea Pagliantini ha detto:

    Rodolfo Benetti detto “Cantuccio” era dato alla Protezione Civile essendo amico di Rambaldo Melandri.

    "Mi piace"

  9. mario ha detto:

    Augusto Verdirame …ministro senza portafoglio…

    "Mi piace"

  10. Andrea Pagliantini ha detto:

    Augusto Verdirame da Brescia è un tocco sopraffino, però pur essendo alloggiato dal ministro della difesa Necchi, ha una situazione di domiciliazione complicata ed è meglio non inserirlo nella compagine di governo per favorirne la serenità di operato.

    "Mi piace"

  11. Francesco Sarri ha detto:

    Meraviglioso Andrea !!!! anche se … vedo la mamma del Ceccherini, ma non lui …
    io ce lo vedrei bene in questa compagine 🙂

    "Mi piace"

  12. Andrea Pagliantini ha detto:

    Il Ceccherini pare sia destinato alla direzione delle ferrovie o dello scalo di Peretola.

    "Mi piace"

  13. Pingback: I vini e il menù della cena fra Matteo Renzi e Barack Obama | Andrea Pagliantini

  14. Pingback: Giancarlo Antognoni | Andrea Pagliantini

  15. Pingback: Gregge di pecore invade Montecitorio | Andrea Pagliantini

  16. Pingback: Il primo luglio di ogni cosa | Andrea Pagliantini

  17. Pingback: Il principe Harry compie 30 anni e rinnova l’arredamento da Marino fa Mercato di Poggibonsi. Il Premier Renzi: il giorno prima c’ero anch’io co’ Panariello a piglià una camerina pe’ la mi figliola | Andrea Pagliantini

  18. Pingback: Un tweet di Renzi | Andrea Pagliantini

  19. Pingback: Matteo Renzi al corso AIS di Arezzo | Andrea Pagliantini

  20. Pingback: Interrogazione parlamentare dell’Onorevole Susanna Cenni al Ministro dell’Agricoltura per il sostegno alle quote latte alla portoghese ai pastori della regione Toscana | Andrea Pagliantini

  21. Pingback: Batte l’Ansa: Matteo Renzi ha il controllo dell’udito alla mutua di Pontassieve e poi la su mamma prepara il pranzo con Silvio per il nuovo “patto del fegatello di cinghiale ” avvolto nella rete di maiale. L’accordo prevede l

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...