La madonna della misericordia di Simone Martini

E’ un’opera giovanile del grande pittore del trecento Simone Martini, conservata nella Pinacoteca di Siena e proveniente dalla Chiesa di San Bartolomeo a Vertine.

L’attribuzione al pittore avvenne dopo la guerra e il trasporto al museo fu fatto nel momento in cui l’anziano prete Amos Fallaci iniziò ad andare ad intermittenza.

Prete che gironzolava nei mezzi del giorno incandescenti con l’ombrellone da processione, in cerca di parole da scambiare con onesti bastian contrari quali erano i vertinesi.

Che si ritrovano raccolti sotto il capiente mantello e lo sguardo deciso e ferrico di questa stupenda madonna che non smette di proteggere i suoi figli, anche chi, come chi scrive, spesso la fiorisce di aggettivi.
Per Augusto, vertinese di Torino scomparso lo scorso anno, per gli altri non ci sono più e per quelli morirono il 17 luglio del ’44 sotto la vigliacca cannonata nazista.

Per chi è rimasto e vuole bene a questo posto e  perchè si riesca a mettere una lapide a ricordo dei morti del  17 luglio ’44 giorno del lutto ma anche della Liberazione.
Nazareno, Ruggero, Valerio, Luisa, Pietro………… Clara negli anni successivi.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, fotografie 2012, La porta di Vertine. Contrassegna il permalink.

0 risposte a La madonna della misericordia di Simone Martini

  1. silvana biasutti ha detto:

    Avrei una breve lista di … entità da mettere al riparo sotto il protettivo mantello di questa Signora potente e benefica. Tra queste, al primo posto mi viene in mente il prezioso e delicatissimo “paesaggio Toscano”!

    "Mi piace"

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Compito improprio il salvataggio del paesaggio toscano anche per questa signora dal mantello capiente cara Silvana.
    Qui nel luogo dove è nata e cresciuta lo scorso anno è stato sventato il pericolo drammatico di veder spianare colline per farci due cantine (traduzione speculazioni edilizie) che non sarebbero servite a niente ma ad incrementare i conti correnti dei soliti noti….. invece l’amministrazione comunale tutta, nelle componenti di maggioranza ed opposizione ha detto NO a quei progetti inutili e faraonici da fare in un luogo antico e vincolato quale è Vertine.
    Saremo sotto il manto protettivo della madonna, ma se non c’erano gli amministratori che si sono appellati all’articolo ) della Costituzione, qui se ne sarebbero viste delle belle per bloccare quello scempio.
    LA Toscana intanto vive di luce riflessa di ciò che era, ampi spazi e ampie brutture sono visibili…………. e anni indietro si sarebbe detto “sono democristiani”…. bè, qui non è stato esattamente così….

    "Mi piace"

  3. Daniela ha detto:

    Bellissimo questo dipinto e una buona occasione per andare a trovarlo.

    "Mi piace"

  4. vita ha detto:

    che meraviglia è questa madonna, la trovo di una modernità esagerata

    "Mi piace"

  5. Liz ha detto:

    Una lapide andrebbe messa, sì lo credo anche io.

    "Mi piace"

  6. silvana biasutti ha detto:

    Ancora non si è capito in questa Italia – e, a mio parere ancora meno in questa Toscana, in cui la “fede” politica fa velo all’intelligenza degli uomini (ma la lezione viene da lontano: v. Penati, v. Fassino, v. Baffino, v. …) – ancora non si vuole capire che i soldi facili van dati solo a chi lavora tanto e bene e che la speculazione è omicidio.
    Omicidio del paesaggio (creatura di tutti); omicidio del benessere (la nostra stessa vita); omicidio del turismo buono e vero (sussistenza di moltissimi).
    Questo dovrebbe essere l’argomento da tenere d’occhio tutti i giorni, perché finito il paesaggio, sarà finita la ragione prima per venire in Toscana (e assaggiarne i prodotti, visitarne i musei, rilassarsi alle terme, eccetera).

    "Mi piace"

  7. Andrea Pagliantini ha detto:

    Non ho altro da aggiungere Silvana, hai perfettamente ragione e in questa terra di teste mediocri a dirigere sei pericolosamente eversiva con queste parole.
    Si da per scontato la gente venga per la bellezza dei cipressini a farsi pigliare per il portafogli……. non è più così, bisogna reinventarsi semplici ed accoglienti con chi viene.

    "Mi piace"

  8. Pingback: La messa del sabato delle palme | Andrea Pagliantini

  9. Pingback: La Finestra di Stefania » La Madonna della Misericordia di Simone Martini alla Pinacoteca di Siena e la nuova rete wi-fi

  10. Pingback: La Madonna della Misericordia di Simone Martini alla Pinacoteca di Siena e la nuova rete wi-fi | Food Blogger Mania

  11. Pingback: Montemassi | Andrea Pagliantini

  12. Pingback: Vertine, Spaltenna, Barbischio, Castagnoli, Cantina Cantalici, nel Chianti di fine novembre con il Centro Guide Siena | Andrea Pagliantini

  13. Pingback: La Pinacoteca Nazionale di Siena, Simone Martini, Duccio di Boninsegna, Sano di Pietro, Lippo Memmmi, Ambrogio e Pietro Lorenzetti e i grembiuli dei bambini delle scuole | Andrea Pagliantini

  14. Pingback: Il Palio dipinto con il vino e battezzato con l’acqua di Elisabetta Rogai e un Calice di Stelle sarà sempre per tu | Andrea Pagliantini

  15. Pingback: Vertine, una vasca idromassaggio fra la torre e la chiesa, un articolo di Tomaso Montanari su La Repubblica | Andrea Pagliantini

  16. Pingback: La Madonna della Misericordia di Vertine è il volto del Giubileo nella Diocesi di Siena | Andrea Pagliantini

  17. Pingback: Assisi: la cappella di San Martino affrescata da Simone Martini | I viaggi di Ilaria

  18. Pingback: Simone Martini e San Martino ad Assisi - Il Cittadino Online

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...