Il Giro della Nobil Contrada del Bruco A.D 2021

No, non sono i tifosi del Brasile che sfilano chissà perchè per le vie medievali di Siena, e meno male che l’insigne professor Duccio Balestracci, in apnea emotiva di bandiere e di tamburi dopo mesi di silenzio, non ha sentito il triste bambino milanese a cui la mamma non ha saputo dare risposta, come se, la città, fosse il luogo ideale per tristi spot commerciali di mobilifici di truciolo brianzolo.
Una feroce emozione accompagna l’uscita della Contrada di Ovile, dopo che lividi mesi di silenzio, hanno tenuto i tamburi all’umido e le bandiere nella naftalina in attesa di momenti migliori e di spiegarle per le vie cittadine come in un giorno di una normale Festa Titolare.
I ranghi ridotti di alfieri e tamburini del Popolo del Bruco sono una gioia che rimarrà scritta fra quanti credono, fra quanti c’erano, fra quanti pensano che sarebbe meglio stare ancora fermi, finchè il pericolo non è alle spalle e non si possono schierare i rangi al completo.
Ma quelle bandiere che risaltano nello sfondo bianco del marmo del Duomo, sono un segnale di piccola normale riscossa dal torpore di mesi cattivi.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Federica, Fotografie 2021, Palio, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...