Le ortensie di Vasco

Vasco, pochi anni indietro, ha ricevuto una piacevole e pesante eredità da preservare e da tramandare nel tempo: delle conche di terracotta, piene di ortensie che hanno un’età ampia e indefinita.
Piante che aveva una signora milanese piombata nel Chianti, o meglio, a Vertine, più di cinquanta anni indietro, con il marito, (Sandro) un Alfa senza coperchio d’estate e un bassotto di nome Vincenzo.
Cristina adorava il paesello la sua gente normale nel suo vivere quotidiano, essendo e non avando, queste ortensi che cura il Pipa, sono un suo pregiato ricordo, sono il culmine che mettono le persone di Vertine nel fare le cose che hanno un senso coniugato all’ essere.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...