Occhio di vischio su tela di cielo

Baciarsi sotto il vischio dice sia di buon auspicio, ma non è ben chiaro per gli esiti di cosa, poi ci sono tutte le tesi spirituali della “medicina solstiziale” sulla cura dell’anima e qui  si scivola fatalmente nella teologia del corno letame amplificato dalle onde di allunaggio.

E’ solo vischio, pianta semi parassita della quercia, che in questo periodo coriandola di pallini gialli il suo raggio d’azione di chioma in terra e si stampa nel cielo come un affresco dai risvolti azzurri, prima che il druido di Asterix sopraggiunga per la raccolta, ingrediente fondamentale, di una famosa pozione.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2020, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...