Il cane e la sigaretta al merdolo

rita haiwoarth sigaretta

Una storia di senso civico corredato di galateo: una signora che nelle tenebre e nel giorno, porta il proprio cane a fare i bisogni davanti la porta di casa, dove entrano altri condomini.
Se dalle ante delle finestre o dietro le persiane scorge un’ombra, una sagoma, il dubbio che qualcuno veda la scena, raccoglie elegantemente con le mani nude il lascito dell’animale, lo posa delicatamente nel cestino, si pulisce le mani alle pietre della torre e si accende una meritata sigaretta: al merdolo.

Questa voce è stata pubblicata in Berardenga, Etruscany, italians, La Porta di....., persone e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il cane e la sigaretta al merdolo

  1. Antonella ha detto:

    La sigaretta con il filtro o senza??? 🙂

    Mi piace

  2. Andrea Pagliantini ha detto:

    Senza filtro ovviamente, il tutto in quel modo ha più sapore 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...