Luigi Brogi: storia del detto “Sicuro morì ai Ponticini”

“Sicuro morì ai ponticini”.

A quanti di voi è capitato di sentire o di recitare almeno una volta queste parole? Per chi vive a Siena o provincia è quasi prassi mettere in guardia le persone con questa semplice frase.Il significato è chiaro a tutti: mai essere sicuri al 100% di una cosa, qualunque essa sia.

Ma quanti di voi conoscono l’origine di questo proverbio? Con questo post proverò a spiegarvelo nel modo più chiaro e semplice possibile. E’ mia premura dire che ciò che andrete a leggere è frutto di numerose ricerche (o per meglio dire chiacchere di paese) con gli anziani abitanti dei borghi dove questa storia prende origine.

Luigi Brogi, in arte Sicuro, era un mercante di San Marcellino che nei primi del 1900 si recava tutti i giorni a Siena col suo calesse per vendere le proprie merci (in particolar modo pelli di coniglio). Il pomeriggio del 18 aprile 1923, ritornando verso casa dopo un’intensa giornata di lavoro, fu fermato da due persone che cercavano un passaggio per Pianella.

Ignaro di ciò che stava per accadere invitò i due uomini di salire con lui, ma una volta giunto ai “ponticini” (un piccolo ponte su un rigagnolo a pochi passi da San Giovanni a Cerreto)  essi si rivelarono essere dei briganti, uno dei due puntò un coltello alla gola del malcapitato e recitò sei semplici ma incisive parole: “o la borsa o la vita”. Sicuro non voleva cedere a ricatti e dare via il frutto di una dura giornata di lavoro  (5 lire), lottò con tutte le sue forze ma alla fine uno dei due banditi lo prese con forza e, facendogli sbattere la testa sulla ruota del calesse, lo tramortì lasciandolo morente a terra, dove spirò l’ultimo respiro dopo una breve agonia. Uno dei due banditi fu trovato e catturato a Montevarchi pochi giorni dopo.

Nel luogo della morte si erge una lapide in suo onore con incise le parole “ucciso barbaramente

Fonte: Il Tesoro di Siena

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, persone e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Luigi Brogi: storia del detto “Sicuro morì ai Ponticini”

  1. silvana biasutti ha detto:

    Grande, e come spesso accade fruibile in più letture …

    "Mi piace"

  2. Pingback: Sicuro morì ai Ponticini: i quasi cent’anni di un modo di dire | Andrea Pagliantini

  3. Pingback: "Sicuro morì ai Ponticini": i quasi cento anni di un modo di dire - Il Cittadino Online

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...