La Mosca del Sangiovese e lavori in corso

Muffa in agguato, terreni paludosi, periodo generale non dei più eccelsi tanto che le mosche iniziano a scambiare le foglie di Sangiovese per le ciambelle nere azotate calde  appena fatte e rilasciate.

Questione di resistere e aspettare la depurazione naturale che il momento crisoso e metereologico configurano in attesa di rimettere ogni cosa al loro posto quando tornerà il sole, gli onorevoli si saranno tolti il 5% per i tramezzini della merenda ma si aumenteranno del 10 % le sudate pensioni e le  mosche finiranno di nuovo nell’appisolarsi in fumanti rondò acciambellati deposti da bipedi o quadrupedi nelle prode e per i boschi.

Intanto che asciuga gli amici miei sono all’opera  disintegrandoci dal rumore silenzioso e maligno gassoso e dal ridere.

Questa voce è stata pubblicata in Fotografie 2010, Tema libero. Contrassegna il permalink.

0 risposte a La Mosca del Sangiovese e lavori in corso

  1. Laura ha detto:

    Foto molto belle e le parole danzano come la mosca olearia sui grappolini piccoli, ma il ragno è dannoso per l’uva?

    "Mi piace"

  2. Gielle ha detto:

    Post sopraffino segno che sei in forma, ma senti una cosa, la diminuzione del 5% per i tramezzini degli “onorevoli” riguarda le vecchie e sudate pensioni?
    Sarebbe giusto ogni tanto venisse resitutito il maltolto e tutti facessero finta di fare la loro parte nella crisi

    "Mi piace"

  3. Filippo Cintolesi ha detto:

    Piu’ che sopraffino: arte dadaista pura.

    "Mi piace"

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    Il ragno giallo non è per niente dannoso per l’uva, semmai ci piazza le ragnateline sopra e ci becca tante mosche impazzite.
    Le sudate pensioni degli onorevoli non sono in discussione avendo molto lavorato per noi in passato dobbiamo pur essergli riconoscenti del bene ci hanno fatto e non toccare nemmeno un centesimo del loro raccolto.
    Non so se siano post dadaisti Filippo, ma di fatto mi ci diverto come un matto a comporre post privi di senso…………. forse….

    "Mi piace"

  5. gian paolo ha detto:

    Ciao Andrea ,tu ti divertirai , ma io mi piscio sotto dal ridere….ci sarebbe un’autostrada delle ginestre da far passare anche da Campogalliano,che dici?Ciao gp

    "Mi piace"

  6. angelica ha detto:

    la mosca sangiovese è una mosca doc, poeta della foto?

    "Mi piace"

  7. Andrea Pagliantini ha detto:

    L’autostrada delle ginestre parte dalla vigna del Cintolesi ed arriva a Campogalliano in tempi brevi, servono giusto le tue vigne per farci un autogrill, bagni e una pompa di benziana, quindi Gian Paolo puoi iniziare a vendere le botti che tanto il vino non ce lo metti più 🙂 ………. e sarebbe un delitto perchè il vino ti riesce bene.
    La mosca delle foto è una mosca, lontana parente della mosca olearia ma egualmente fetusa oltre che bruttarella, però la mosca nel Sangiovese non è dannosa dopo che con le sue zampettine tocca escrementi, da pure concime fogliare di pronto apprendimento.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...