Se questa è una vigna: i danni della siccità e del brucare dei daini

Ritratto di una vigna azzerata dall’appetito famelico dei daini che si buttano su qualsiasi cosa in questo momento è sempre verde e brucabile (solo le viti) e quel po’ di malvasia da vinsanto sospesa fra le foglie basali che seccano, la voglia di arrendersi delle viti alla siccità imperante e quei grappoli rimasti in sospeso fra la voglia di seccare o di aver pazienza e resistere fino alla pioggia che non arriva e alla speranza di tirar fuori una vendemmia normale da un’annata che di normale non ha proprio niente.

Questa voce è stata pubblicata in Chianti Storico, fare vino, Federica, Fotografie 2017, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...