Vertine, la staccionata della forza dell’amore

Risolutivo l’intervento di Daniele Cicciotto che con arguzia muratoria indica con la livella e il pennarello il giusto angolo dei correnti di castagno da moto segare.
Vertinesi tutto l’anno insieme a vertinesi agostani, tutti insieme per abbellire il paese e rendere anche più sicuro il muretto accanto alla porta di accesso per i grandi e soprattutto per i piccini di passaggio.
Piccoli gesti di coccole e d’affetto per un luogo unico che se le merita ogni giorno.

Così tra questa
Immensità s’annega il pensier mio:
E il naufragar m’è dolce in questo mare.

Giacomo Leopardi

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2017, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...