Le fette col cavolo nero

Chi spiega le fette di cavolo nero su giornali, televisioni, blog – perchè a questo siamo arrivati – è un antanista, perchè tende a trasformare una leccornia semplice in una disquisizione fra scarpe a punta.

Lessare il cavolo nero, scolarlo, mettere del pane tostato con una drusciata d’aglio a rinvenire nell’acqua di cottura del medesimo e sopra posizionarci cavolo, olio novo e bono più una macinata di pepe, è più facile a fare che spiegare.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Chianti Storico, Cucina agricola, Federica, Fotografie 2015, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...