Caccia al cinghiale S.P.A: il furgone del pane e il silos del granturco

Il pane contenuto nel furgone della foto centrale non è appena uscito dal forno per essere consegnato al fabbisogno delle missioni, ma esiste la seria possibilità che venga impiegato per il mantenimento di un’attività sociale che si svolge dal primo novembre al 31 dicembre di ogni anno.
La costruzione metallica verde che sta accanto in foto al furgone del pane, è un silos per il granturco non utilizzato da un allevamento intensivo di pollame ma da un allevamento intensivo di maiali selvatici allo stato brado.
Pane e granturco seminato nei boschi contribuiscono all’esplosione numerica di fauna selvatica dannosa per l’equilibrio del sistema naturale di un territorio che vive solo o quasi di agricoltura e turismo…… massicciamente danneggiati dalla presenza fuori ogni limite dall’ allevamento di cinghiali e cervidi.
Poi esce dal letargo Simone Bezzini, ex presidente della Provincia di Siena e candidato alle elezioni regionali, e sul tema spara la sua…..

Questa voce è stata pubblicata in campino e olio, Chianti Storico, Etruscany, fare vino, Fotografie 2015, italians, La porta di Vertine, Porcate e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

0 risposte a Caccia al cinghiale S.P.A: il furgone del pane e il silos del granturco

  1. mario ha detto:

    Non esiste il problema cinghiale…….. vengono anche a fare il bagno in piscina 🙂

    "Mi piace"

  2. francesco ha detto:

    Hai ragione da vendere sull’argomento cinghiali e recinzioni che deturpano il paesaggio, però mi auguro che hai messo in conto ritorsioni e danneggiamenti futuri per quanto vai documentando e dicendo.

    "Mi piace"

  3. silvana ha detto:

    “Ritorsioni”?: mica siamo in terra di mafia, ohibò. In democrazia uno potrà esprimere pareri e osservazioni, o no? E denunciare delle distorsioni di un’attività che potrebbe essere regolata meglio …

    "Mi piace"

  4. Andrea Pagliantini ha detto:

    C’è da mettere tutto in conto quando si ha a che fare con degli invasati che non ragionano e pensano che l’unica cosa abbia senso nella vita sia quella di scaricare un fucile addosso a un cinghiale dopo averlo allevato tutto l’anno. Ma sono sereno e trnquillo, convinto del fatto che la tecnologia moderna riesce a proteggere degnamente spicchi di mondo e cose care dagli atti vandalici o intimidatori.
    E ripeto che non ho niente contro la caccia…. solo contro i fondamentalismi e gli allevamenti di selvaggina per fare affari per pochi e danni per troppi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...