Il nido di rondine alla cantina di Gianluca

Non si erano mai appoggiate sulla porta della cantina, amavano di più la penombra del garage e il filo del telefono che sovrasta l’entrata, dove prendere fiato, controllare la situazione e poi ributtarsi in volo, facendo acrobazie iintorno alla torre.
Sulla porta di quell’ambiente intimo, caloroso e fermentativo dove Gianluca passava il tempo a fare esperimenti, durante le giornate di pioggia, ci avevano sempre fatto capolino, ma non ci avevano mai costruito il nido.
Un omaggio per chi ha avuto troppa fretta, un omaggio a chi era sempre con il sorriso.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2021, La porta di Vertine e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...