Il compleanno di Vasco

La mattina, le prime parole riguardano se durante la notte si è liberato dal fardello dei pranzi e delle cene e se si, danza sulle punte e dalla gioia bagna l’orto anche mentre piove.

Per fortuna, quando era bambino, quelle carogne della brigata Goering avevano una pessima mira, quando Vasco portava di nascosto qualcosa da mangiare ai meritori renitenti di Salò rintanati nella zona di Parabuio e correva come un daino più forte che poteva incurante degli ostacoli, dei pruni, dei sassi e dei dirupi.
E oltre a occuparsi dell’orto, degli olivi, di una strada che per manutenzione prende meno tempo della Salerno – Reggio Calabria, colleziona targhe e affetta salami e spalle, premi per i campioni del gioco delle bocce.

Da qualche anno ha smesso con la bicicletta, con la quale ha girato ogni via del Chianti e della Berardenga per poi allargarsi ai poggi più scoscesi e i percorsi più belli della nostra bella penisola.

Ortolano, viticoltore, stradino, muratore, conoscitore di olivi, maestro delle bocce e delle battute più ironiche, conservatore di pomodori e trasportatore di zucche: questo e molto altro il Pipa, una delle anime genuine di Vertine.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Chianti Storico, Federica, Fotografie 2018, La porta di Vertine, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il compleanno di Vasco

  1. Carla ha detto:

    Strepitosa questa galleria fotografica del Pipa 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...