Le zinnie d’amore della Villa Bianchi Bandinelli di Geggiano

Un’appendice all’interno di una storia grande fatta di intrecci, personaggi, idee e papi, che hanno contraddistinto l’evolversi della nobile famiglia Bianchi Bandinelli, proprietaria della Villa di Geggiano.
La storia d’amore di Ranuccio, uomo poliedrico dalla vita come un romanzo, scandito dagli studi artistici e archeologici e dalla politica e di sua moglie Maria, di un anno più giovane, madre delle loro figlie Marte e Sandra, appassionata di un fiore bellissimo che ogni anno si rinnova nell’orto della villa.
In suo onore i semi delle zinnie vengono raccolti, conservati e riseminati, eredità delle piante che Ranuccio donò alla moglie e che i nipoti ogni anno fanno risplendere in onore e ricordo della nonna Maria, in segno della passione intensa che cova in questa bellezza.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e curtura, Berardenga, Federica, Fotografie 2020, persone e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...